Publications

Newsletter Osservatorio energia Year X n. 114

Home  » Pubblications

Newsletter Osservatorio energia Year X n. 114

published on 09-15-2008

In questo numero:

Energia Elettrica

  • AEEG e Terna sospendono il dispacciamento di merito economico in Sicilia e Sardegna. Suggerendo l’iscrizione di tutte le unità abilitate di Sicilia e Sardegna nell’elenco dei must run, l’AEEG ha dato la possibilità a Terna di sospendere, almeno in parte, il dispacciamento di merito economico, a causa degli alti costi sostenuti. Un provvedimento drastico che ribadisce la necessità della revisione del disegno del MSD e l’introduzione di meccanismi incentivanti per Terna, nonché maggiori investimenti, sia in rete che in nuovi impianti, nelle isole.

  • La tariffa sociale e la riforma delle tariffe domestiche. Parte finalmente la tariffa sociale, che porterà benefici alle famiglie in condizioni di disagio economico. Accanto a questa l’AEEG effettua un primo intervento sulla struttura della tariffa domestica. L’obiettivo finale non è solo quello di giungere a una tariffa cost-reflective.

  • Energia Rinnovabile
  • In arrivo il decreto attuativo della riforma dello schema CV: i potenziali impatti. La possibilità di ottenere il ritiro dei certificati verdi dopo un anno dall’emissione, la riduzione dei CV assegnati agli interventi di ripotenziamento e rifacimento e l’obbligo di registrazione delle transazioni bilaterali dovrebbero avere l’effetto di sostenere il prezzo dei titoli.

  • Gas Naturale
  • Un’altra “riforma” dei servizi pubblici locali: in quale direzione? Con l’articolo 23-bis della legge di conversione del DL 112/08 non si perviene a una riforma né definitiva né sistematica della disciplina dei servizi pubblici locali, come invece sarebbe auspicabile in un settore di tale rilevanza.

  • Regolazione
  • Considerazioni sul documento di consultazione AEEG in materia di contratti di copertura di lungo periodo. Le soluzioni proposte dall’AEEG in merito a misure volte a incentivare la creazione di strumenti di copertura ultradecennali non sono in grado di risolvere i problemi di liquidità e difficoltà di accesso al mercato che questi strumenti presentano.

  • Imprese dinamiche e settoriali
  • I risultati semestrali delle principali imprese energetiche in Italia. Prosegue il trend di crescita delle imprese italiane attive nei settori di energia elettrica e gas naturale, sia in attività di mercato che in quelle regolate. Tale andamento è stato influenzato, per imprese quali Enel e A2A, dalle rilevanti operazioni di aggregazione di cui le stesse imprese sono state protagoniste.

  • Panorama Europeo
  • Europa in breve. Il regolatore tedesco ha avviato un procedimento giudiziario contro alcuni gestori delle reti di trasporto del gas a basso potere calorifico, responsabili di non aver adottato le misure necessarie a favorire la fusione delle proprie infrastrutture. Un recente studio condotto per la Commissione Europea individua una ripartizione dell’obiettivo 2020 per le fonti rinnovabili più favorevole all’Italia rispetto a quello proposto nello schema di direttiva comunitaria.

  • Struttura e Mercati
  • Il mercato dei combustibili. Le quotazioni di petrolio e combustibili derivati hanno subito pesanti ribassi e si sono riportate ai valori di inizio anno. Meno accentuati i ribassi per il carbone.

  • I mercati e gli incentivi ambientali. I prezzi degli dei permessi europei di emissione hanno seguito sostanzialmente le quotazioni dei combustibili. Le quotazioni non hanno ancora risentito delle aspettative sulle modifiche alla normativa, che dovrebbero sostenere i prezzi.

  • Il mercato dell’energia elettrica. Nei primi 20 giorni di settembre si registra un valore del PUN elevato e prossimo ai 100 €/MWh in baseload, valore superiore anche a quanto registrato a luglio. Anche sulle borse europee, specialmente Francia e Germania, si rilevano prezzi molto elevati e prossimi, nelle ore off-peak, a quelli italiani.

  • Il mercato del gas naturale. L’estate 2008 vede, contestualmente al tipico calo dei consumi di gas, una fase di stabilità (prezzi spot) o discesa (prezzi forward) per i prezzi del gas sui principali mercati continentali. Sono in decisa risalita, invece, le quotazioni delle gas release e della componente QE.

  • Indice Itec




    Document needs subscription
    Summary needs registration