Publications

Newsletter Osservatorio energia Year XII n. 130

Home  » Pubblications

Newsletter Osservatorio energia Year XII n. 130

published on 02-15-2010

In questo numero:

Mercato Elettrico

  • Il nuovo servizio di riduzione istantanea nella disciplina dell’interrompibilità. Introdotto alla fine di gennaio, si affianca in Sardegna e in Sicilia al servizio di interrompibilità e alla disciplina degli interconnector: i clienti finali idonei saranno individuati mediante una procedura concorsuale e potranno godere di una remunerazione piuttosto elevata, rinunciando ai benefici provenienti dai servizi ordinari di interrompibiltà istantanea e dal nuovo meccanismo degli interconnector.

  • Autorizzazione Integrata Ambientale: il punto sulla normativa e sullo stato di attuazione. Nel 2009 sono state emanate numerose Autorizzazioni Integrate Ambientali (AIA) relative a impianti del settore elettrico e non solo, con un’accelerazione del processo di adeguamento dell’Italia alle prescrizioni comunitarie in materia di prevenzione e controllo integrato dell’inquinamento, introdotte con la direttiva 96/61/CE.

  • Market news. Con la frenata del PUN e l’aumento dei costi variabili di generazione torna a diminuire lo spark spread. A livello zonale si registrano incrementi di prezzo in Sicilia e nella zona Sud e riduzioni in Sardegna. La ripresa congiunturale dei prezzi sulle principali borse elettriche europee, eccetto IPEX, è consistente. APX-ENDEX e Nord Pool sono al centro di importanti novità organizzative.

  • Il mercato dei combustibili. Le quotazioni del Brent hanno registrato a metà febbraio valori in discesa soprattutto a causa del rafforzamento del dollaro. L’OPEC, in controtendenza rispetto all’AIE, ha rivisto al ribasso le proprie previsioni di domanda 2010 evidenziando molteplici elementi d’incertezza nel quadro economico mondiale.

  • Gas Naturale
  • Il Consiglio di Stato si pronuncia in materia di stoccaggio strategico. Lo stoccaggio strategico non è una risorsa ordinaria del sistema gas e va sottratto, con idonei corrispettivi, alle opportunità di speculazione e arbitraggio delle imprese anche nei casi di emergenza del sistema: i chiarimenti in una decisione del Consiglio di Stato.

  • Market news. Gennaio e febbraio 2010 registrano un deciso incremento dei consumi industriali e termoelettrici di gas, che a febbraio tornano per la prima volta al livello di prima della crisi: si espande parallelamente sia il ricorso alle esportazioni, sia l’erogazione da stoccaggio, anche attraverso il servizio di bilanciamento utenti. I prezzi spot sono in leggera diminuzione su tutti i mercati europei.

  • Energie rinnovabili e clima
  • Dispacciamento dell’energia da fonti non programmabili: premi e penalità. La nuova disciplina per il dispacciamento dell’energia da fonti non programmabili introduce un sistema di premi e penalità che interessa tutti gli aspetti principali della materia: la fornitura di servizi di rete, la programmazione della produzione, le operazioni di dispacciamento realizzate da Terna, la trasmissione dei dati e la remunerazione della mancata produzione. Sono accolte molte delle istanze dei produttori eolici che, tuttavia, dovrebbero risultare maggiormente responsabilizzati nella previsione della produzione e nell’invio di dati a Terna e GSE.

  • Primi passi verso il recepimento della Direttiva Rinnovabili. Il recepimento della Direttiva 2009/28/CE dovrà ispirarsi ai principi della promozione congiunta di produzione rinnovabile ed efficienza energetica, di cooperazione con Stati membri e Paesi terzi, di semplificazione degli iter autorizzativi, e di cooperazione tra autorità locali, regionali e nazionali. Il primo passo concreto verso l’attuazione della Direttiva è stato la fissazione del fabbisogno di energia rinnovabile prodotta all’estero che possa essere conteggiata ai fini del raggiungimento dell’obiettivo. Sul fronte interno, sono in via di approvazione le linee guida sul procedimento autorizzativo e il nuovo decreto sul conto energia fotovoltaico.

  • Market news. Il valore dei permessi europei di emissione continua a mostrarsi stabile a circa 13 €/tCO2. Il prezzo dei certificati verdi è in lieve aumento e si mantiene di poco al di sotto del valore di ritiro dei CV che risulteranno invenduti a fine marzo 2010.

  • Imprese e istituzioni
  • Europa in breve. Con il Forum di Madrid si è fatto il punto della situazione sulla creazione del mercato interno del gas. Sul fronte della lotta al cambiamento climatico il Parlamento Europeo invita l’UE ad assumere impegni ambiziosi.

  • Indice Itec




    Document needs subscription
    Summary needs registration