Publications

Looking for REF-E publications

Home  » Pubblications

Downloads and Publications

 

Energia e industria: le recenti riforme e la competitività - Working paper 11/2015

Published on: 06-12-2015
Reforms passed in 2013-2014 concerning cost of energy for Italian industry were pursuing partially opposite aims. In the electricity sector, incentives on general system tariff burdens in favor of large-consumption enterprises were allocated on the base of more selective criteria, in order to grant a stronger support to beneficiaries, while in the gas sector reforms were not so effective. Meanwhile, another set of interventions in the electricity sector brought to a resource redistribution from renewable energy sources producers (through the cut of incentives) and specific consumer categories, as RIUs, SEUs and interruptible customers (through the reform of incentives and exemptions granted on tariffs) in favor of SME. REF-E’s estimates for 2015 show that net effect of all reforms should consist in a saving, in respect of the case of no reforms, of around 10-15% for a large consumer and lower than 3% for a SME connected in MV. In case of large consumers included in a RIU or supplying the interruptibility service, changes in rules referring to these 2 instruments should entail a limited cost increase, given that support on general system tariff burdens covers almost half of the value of whole support granted to large consumers in the Italian electricity sector. Note that results for 2015 are conditioned by the reform of the procedure of incentives supply to solar generation that has una tantum impact (around 0.25 €cent/kWh) on bills of all categories of customers. New risks and opportunities deriving from development of SEU’s regulation and energy tax reform could affect Italian enterprises during next years.

Newsletter Osservatorio Energia Year XVII n. 188

Published on: 05-27-2015

In this issue: Energie rinnovabili ed efficienza

  • I nuovi requisiti minimi di prestazione ed etichettatura energetica degli apparecchi per il riscaldamento. Potrebbero occorrere circa 25 anni affinché lo stock di caldaie convenzionali sia interamente sostituito con caldaie efficienti.
  • Market news. Il procedere della riforma strutturale del meccanismo ETS non riesce a incidere sui prezzi della CO2. Infatti, nonostante i passi avanti nell’approvazione della MSR, i prezzi degli EUA hanno registrato solo un lieve rialzo. La recente pubblicazione dei dati sulle emissioni 2014 mostra una netta riduzione delle emissioni a livello di Unione Europea.
Imprese e istituzioni
  • Si rischia che i significativi costi di implementazione vengano ribaltati sui prezzi finali e che gli oneri imposti dal REMIT pesino maggiormente sugli operatori più piccoli, impattando negativamente sulla concorrenzialità del mercato
Mercato elettrico
  • Market news. L’aumento leggero della domanda elettrica italiana è assorbito completamente dall’aumento dell’import, probabile effetto anche del Market Coupling. La contrazione dell’idroelettrico ha però ampliato lo spazio del termoelettrico e ha portato a un rialzo tendenziale del PUN. L’andamento del prezzo in Italia è opposto rispetto a quello degli altri mercati europei, dove in prezzi sono in discesa.
Gas naturale
  • VIR o RAB? Questo è il problema ... Le novità regolatorie degli ultimi due anni porteranno a un superamento delle dicotomia tra VIR e RAB: con i nuovi affidamenti cambia la base regolatoria, ma rimangono le tradizionali modalità di aggiornamento.
  • Market news. Con la prima metà di maggio, la ripresa dei consumi osservata nella prima parte dell’anno, sostanzialmente trainata dalle temperature, si è già fermata. I prezzi hub sono in calo, ma la discesa del TTF è più ripida di quella delle quotazioni italiane e lo spread PSV-TTF si riapre nuovamente.
Indice itec Progetto magi

Newsletter Osservatorio Energia Year XVII n. 187

Published on: 04-28-2015

In this issue: Energie rinnovabili ed efficienza

  • Il meccanismo d’incentivazione dei biocarburanti: un’opportunità vantaggiosa per i produttori di biometano? I CIC a mercato potranno assume valori molto differenziati, ai produttori la difficile scelta tra certezza della tariffa gas e incognite di un mercato potenzialmente più remunerativo.
  • Prestazione energetica in edilizia: DM Requisiti Minimi ai nastri di partenza. L’approccio più organico per il calcolo della prestazione energetica in edilizia nasconde obiettivi poco ambiziosi?
Imprese e istituzioni
  • Il DEF 2015 e il riordino delle proposte di riforma della fiscalità energetica. Agevolazioni per gli energivori, carbon tax, maggiore semplificazione: obiettivi ambiziosi, in parte contrastanti, e possibili effetti redistributivi delle riforme.
Mercato elettrico
  • Consultazione sugli sbilanciamenti: molte le incoerenze. Tra i possibili effetti delle proposte delineate vi è quello di prezzi e segni non coerenti, una maggiore discrezionalità di Terna nella definizione dei prezzi, ma non si eliminano le possibilità di arbitraggio tra mercato e sbilanciamento.
  • Market news. Domanda in aumento e prezzi in discesa: prevalgono i fattori congiunturali.
  • Il mercato dei combustibili. La ritrovata stabilità del prezzo oil è minacciata dalle tensioni geopolitiche.
Gas naturale
  • Market news. Continua il trend al rialzo dei consumi; tornano a salire le importazioni dall’Algeria.
Indice itec Progetto magi

Newsletter Osservatorio Energia Year XVII n. 186

Published on: 03-27-2015

In this issue: Imprese e istituzioni

  • Energia e ambiente nella strategia della nuova Commissione Europea. La Commissione frena sull’ambiente e accelera sull’Unione dell’energia, proponendo una maggiore centralizzazione della politica energetica in capo alle istituzioni europee.
Mercato elettrico
  • Capacity market al via in Italia e Francia. Gli operatori saranno presto chiamati a prendere decisioni strategiche che potrebbero determinarne la sopravvivenza: fondamentale orientarsi tra regole complesse e elevata competizione.
  • Market news. La domanda mostra i primi segni di ripresa, ma i prezzi rimangono deboli, frenati dalla Sicilia amministrata e dai primi effetti del market coupling.
  • Il mercato dei combustibili. Il prezzo del petrolio torna sopra i 55 $/bbl, ma con elevata volatilità giornaliera guidata dalle tensioni geopolitiche.
Gas naturale
  • Market news. Primi segnali di ripresa per la domanda gas, positiva per tutti i settori. I prezzi bassi favoriscono le prenotazioni della capacità di stoccaggio anche in presenza di attese sugli spread stagionali ai minimi
Energie rinnovabili e clima
  • Market news. Le riforme alla market stability reserve non intaccano il prezzo degli EUA, che rimane stabile. Dalle aste inglesi segnali in linea con quelli italiani: l’eolico onshore è la fonte che attira maggior competizione per l’accesso agli incentivi.
Indice itec Progetto magi

Previsivo Osservatorio Energia Year XII n. 34

Published on: 03-06-2015

In this issue:

  • Executive summary
  • Caduta del prezzo gas e gestione amministrata della Sicilia guidano lo scenario 2015. Le condizioni di elasticità del prezzo elettrico al gas portano a un miglioramento della marginalità per gli impianti CCGT in condizioni di caduta del prezzo del combustibile, mentre il prezzo siciliano si avvicina molto al PUN e in alcuni mesi è inferiore al prezzo del Nord. Lo scenario rimane comunque critico ed esposto ai rischi legati alle dinamiche geopolitiche, agli esiti del market coupling e alle variabili climatiche.
  • Approfondimento 1 - Dinamica del Brent e formule di approvvigionamento del gas. Dopo 2 anni di stabilità le quotazioni del Brent hanno riacquistato volatilità, aprendo scenari di forte incertezza per i prossimi mesi. gli operatori termoelettrici che hanno indicizzato i prezzi delle forniture del gas all’olio nel 2015 dovrebbero ottenere i maggiori vantaggi rispetto a quelli che hanno indicizzato al PSV o al TTF.
  • Approfondimento 2 - Le previsioni di domanda elettrica di Terna. Nelle sue ultime previsioni di domanda elettrica per gli anni 2014-2024 Terna ha rivisto in maniera significativa, rispetto agli aggiornamenti precedenti, la costruzione dello scenario base, massimizzando il potenziale di risparmio e di efficienza energetica nel settore elettrico, mentre lo scenario di sviluppo rimane più allineato alle previsioni precedenti.
  • Approfondimento 3 - Scenari di sensitività. Il livello del prezzo del Brent, delle temperature invernali ed estive e della producibilità idroelettrica ed eolica rappresentano i principali fattori di variabilità dello scenario 2015. L’analisi di sensitività del prezzo elettrico a questi driver mostra come l’effetto sul PUN sulla marginalità dei CCGT dipenda in larga misura anche dai risultati del market coupling sulle frontiere Nord.

Newsletter Osservatorio Energia Year XVII n. 185

Published on: 02-25-2015

In this issue: Imprese e istituzioni

  • La determinazione del WACC fra mercati instabili e rischi per i soggetti regolati. I procedimenti di consultazione in corso sono un’occasione per incrementare trasparenza ed efficienza del meccanismo, dove una revisione appare indispensabile per garantire gli investimenti, ma allo stesso tempo per evitare distorsioni ed extra costi per il sistema.
Gas naturale
  • Connessione degli impianti di biometano alla rete del gas e determinazione delle quantità ammesse agli incentivi. Le regole per l’accesso alla rete sembrano privilegiare la generazione distribuita, ma non tutto è pronto per dare il via all’erogazione effettiva degli incentivi.
  • Market news. Domanda e prezzi rimangono sostenuti nonostante il crollo del prezzo del petrolio. Prime indicazioni per il prossimo anno termico: non cambia la tutela, ma vengono rimodulati gli oneri impropri.
Mercato elettrico
  • Market coupling: si parte! All’avvio il market coupling europeo: una rassegna di come funziona, cosa è cambiato e cosa ci aspetta.
  • Market news. Il 2015 si apre con un mercato elettrico volatile ed equilibri zonali sovvertiti rispetto al 2014.
  • Il mercato dei combustibili. Il prezzo del petrolio rimbalza riportandosi oltre 60 $/bbl: alla base vi sono le notizie sulla riduzione degli investimenti di shale oil e la chiusura delle posizioni speculative di alcuni hedge fund.
Energie rinnovabili e clima
  • Market news. Lenta, ma costante ripresa del prezzo della CO2. Prezzi CV stabili, prezzi TEE in aumento. I dati mostrano differenze, anche importanti, nei livelli di producibilità rinnovabile.
Indice itec Progetto magi

Newsletter Osservatorio Energia Year XVII n. 184

Published on: 01-29-2015

In questo numero: Mercato elettrico

  • Più basso delle attese il prezzo di equilibrio della prima asta di capacità inglese. I primi risultati sono destinati a rappresentare un benchmark con cui confrontare i meccanismi in fase di implementazione in altri paesi dell’Europa, compreso quello italiano.
  • Market news. PUN: mai così basso come nel 2014, grazie a diminuzione della domanda e record per idro e solare. Dal 2015 cambiano i differenziali zonali.
  • Il mercato dei combustibili. Sembra in atto una vera e propria guerra di prezzo, con politiche di sconti che stanno coinvolgendo un numero sempre maggiore di paesi produttori.
Energie rinnovabili e clima
  • Energia e settore ferroviario: novità per RFI e le imprese ferroviarie. RFI vende la rete a Terna, NTV ottiene certificati bianchi per un ammontare che vale tra il 2% e il 3% del mercato, con possibili ripercussioni sul prezzo.
  • Market news. Mercato della CO2 stabile: si guarda a Parigi per l’accordo globale, mentre prosegue l’iter di riforma del meccanismo ETS europeo.
Imprese e istituzioni
  • EPH: un nuovo operatore nel mercato elettrico italiano. Grazie all’acquisizione degli impianti di E.on, EPH, gruppo ceco attivo nei settori a mercato e regolamentati sia elettrico sia gas, entra nel mercato italiano diventando il sesto player per capacità installata.
Gas naturale
  • Market news. I contratti di importazione ancora legati al petrolio tornano a essere vantaggiosi rispetto al mercato spot, almeno nelle stime dell’Autorità.
Indice itec Progetto magi

Gas Naturale 2014 - Rapporto REF-E

Published on: 01-26-2015
This year the annual REF-E report focuses on the natural gas sector. Against the backdrop of a progressively weakening demand, which however does not reduce the import dependency nor the concerns for security of supply, the sector is far from the maturity and struggles to find a new equilibrium. Although the traditional rules governing the gas procurement from abroad have been broken up, the opposition by producing countries prevents the full implementation of the new market paradigm, based on the centrality of the wholesale spot market, which nevertheless represents the model chosen for the creation of the single European market. In this edition we analyze: the European network codes and their implementation; the demand dynamics, condemned to a decreasing trend driven also by the competition between sources and technologies; the increase in the supply, thanks to new infrastructures and (in the future) to biomethane production; the pressures over the regulatory system stemming from the over-supply; the wholesale market design, with the attempt to put a special focus on the balancing market; the reform of the safeguarded prices, this being a paramount step towards a mature retail market.

Gas Naturale 2014 - Executive Summary

Published on: 01-26-2015
Natural Gas 2014 report (Italian version) - Executive Summary

Weekly report on gas market - Archive 2014

Published on: 12-22-2014
Main indicators on gas market. The report uses a new tool of analysis developed in collaboration with MBI.