Publications

Looking for REF-E publications

Home  » Pubblications

Downloads and Publications

 

Newsletter Osservatorio Energia Year XVI n. 182-183

Published on: 12-15-2014

In this issue: Mercato elettrico

  • L’integrazione dei sistemi di accumulo nel sistema elettrico. Definite le prime regole per il sistema elettrico del futuro, in cui le batterie saranno accoppiate agli impianti fotovoltaici.
  • In vigore dal 2015 la nuova regolazione degli sbilanciamenti delle rinnovabili intermittenti. Costi socializzati per chi non sceglie il mercato, con rischi di selezione avversa e incertezza sui corrispettivi perequativi.
  • Integrata la disciplina dell’interrompibilità valida per il prossimo triennio. Costi ridotti e (per ora solo annunciata) maggiore apertura alla demand-response, con la futura definizione di un nuovo servizio di incremento del carico.
  • CCC: l’evoluzione normativa e i risultati delle aste. La disciplina sui CCC è stata rivista recentemente per prevedere una maggiore trasparenza delle aste.
  • Market news. Tornano a scendere la domanda elettrica e il PUN. Annuncio ufficiale per il Market Coupling: si parte a febbraio.
  • Il mercato dei combustibili. La decisione dell’Opec di mantenere invariati i target di produzione ha colto di sorpresa i mercati che hanno registrato massicce vendite e un prezzo tornato sui livelli post fallimento Lehman Brothers.
Gas naturale
  • La regolazione dello stoccaggio nel periodo 2015-2018. Tra tagli annunciati e fisiologica discrezionalità, l’Autorità spaventa la comunità finanziaria.
  • Market news. Petrolio in calo, rinegoziazioni, mercato debole: prezzi long term sotto lo spot?
Imprese e istituzioni
  • Proposte per il completamento della disciplina della morosità. Poco definite nei tempi e nelle modalità di implementazione le numerose soluzioni proposte per un problema sempre più sentito.
Energie rinnovabili e clima
  • Market news. Gli obiettivi di abbattimento delle emissioni di UE, USA e Cina portano moderato ottimismo sul mercato della CO2.
Indice itec Progetto magi

Natural Gas Outlook - Year VI - Issue 10 - December 2014

Published on: 12-01-2014

In this issue: Forecasts

  • Demand. Given the weak macroeconomic recovery, the renewable growth may be crowded out by hydroelectric production reduction; this, coupled with residential demand normalization, may allow for a temporary growth in consumption. The weather is the main short term risk factor, however it is unlikely that demand durably returns to above 70 bcm.
  • Supply . A recent law could boost the investments in infrastructures and production of hydrocarbons, but the regulatory incentive framework remains uncertain and the main investment decisions are postponed.
  • Prices. Bullish pressures are relaxing as winter begins and low prices could result from abundant reserves in storage, excess of supply, reduction in the import cost and greater abundance of LNG in Europe. The SOS risk remains nevertheless higher for Italy with respect to continental Europe, explaining the presence of a PSV premium.
Key issues
    1. Focus on the global LNG market . The balance of the global LNG market is changing: after 2015 it could become a buyers’ market with an a more liquid spot market, a closer convergence of world gas prices and more abundant flows of LNG to Europe than in the recent past.
    2. An eco-friendly vehicle fuel: LNG . Alternative services to the traditional imports of shipments that regasification terminals can provide in order to diversify their business include refuelling vehicles fuelled by natural liquefied gas.
    3. New infrastructures

Newsletter Osservatorio Energia Year XVI n. 181

Published on: 10-31-2014

In this issue: Mercato elettrico

  • Overcapacity sul sistema elettrico: una questione strutturale. La forte overcapacity del sistema elettrico spinge alla messa fuori servizio degli impianti sottoutilizzati, ma la normativa a riguardo è ancora incompleta
  • Market news. Dopo due anni di continue riduzioni la domanda elettrica registra un aumento tendenziale e il PUN torna sopra i 60 €/MWh.
  • Il mercato dei combustibili. Nel corso dell’ultimo mese il Brent è crollato. A guidarne l’andamento è la maggior competizione lato vendita: l’Arabia saudita sta cercando di mantenere le quote di mercato a livello mondiale anche a scapito del prezzo e l’unico vero mercato di sbocco rimane l’Asia.
Energie rinnovabili e clima
  • Revisione del Conto Termico: qualche spunto dal modello britannico? Il Renewable Heat Incentive è un meccanismo più generoso di quello italiano, ma non per questo significativamente più efficace, anche se interessante sotto il profilo dell’accessibilità e dell’efficienza.
  • Market news. Il voto del Consiglio non scuote il mercato della CO2. Prezzi CV e prezzi TEE in diminuzione. Produzione idroelettrica mensile ancora elevata.
Gas naturale
  • Bilanciamento “europeo”: si parte nel 2015? La pubblicazione della proposta SNAM potrebbe accelerare il processo, ma i problemi da superare sono molti, ed è necessario un maggiore sviluppo dei meccanismi di flessibilità, oggi implicitamente regolati nella sessione G-1, perché i benefici del nuovo disegno siano fruibili dal sistema.
  • Componente QVD: si torna al variabile. Dal prossimo gennaio i costi di morosità saranno coperti dalla quota variabile, anche se la componente fissa non scompare del tutto: nonostante una riduzione dell’unpaid ratio quasi tutti i consumatori pagheranno di più, in linea con le richieste degli operatori.
  • Market news. Nonostante una domanda ancora debole e il ridimensionamento dei timori di una possibile crisi invernale il prezzo spot e lo spread con il TTF continuano a salire. La diminuzione del prezzo del petrolio riduce il prezzo atteso dei contratti long term indicizzati.
Indice itec Progetto magi

Previsivo Osservatorio Energia - Year XI - n. 33 - October 2014

Published on: 10-31-2014

In this issue
1. 2015: elevata incertezza nel nuovo assetto del mercato. A fronte di un PUN in lieve ripresa, le condizioni di marginalità per i CCGT rimarranno critiche. Nuovi fattori potrebbero condizionare fortemente il mercato elettrico 2015: l’implementazione del market coupling, la gestione amministrata della zona Sicilia e l’acuirsi di tensioni geopolitiche sul mercato gas. 2. Lo scenario macroeconomico. Nonostante una previsione per il 2015 di crescita sostenuta a livello mondiale, Stati Uniti in testa, in Europa la crescita attesa rimane contenuta a causa di elevata disoccupazione, bassa inflazione e squilibri fra i paesi dell’area euro. In Italia alle debolezze europee si sommano le criticità interne, ma a modificare lo scenario potrebbe contribuire l’effettiva implementazione delle riforme fino a oggi solo annunciate. 3. Il mercato delle commodity energetiche. La debolezza della domanda, il forte incremento di offerta a livello mondiale e il cambio di strategia saudita, hanno spinto il prezzo del petrolio su valori inferiori di oltre 25 $/bbl le quotazioni di inizio anno. Per il 2015 l’attesa è di un prezzo in media inferiore a 100 $/bbl e una traiettoria di graduale riduzione in corso d’anno. 4. Il mercato del gas. Date le abbondanti scorte in stoccaggio e la domanda debole, in assenza di tensioni di offerta, le quotazioni al PSV nel 2015 non dovrebbero salire sopra i 27 €/MWh. Nuovi oneri all’entry sostengono il premio del mercato italiano rispetto al resto d’Europa. 5. La domanda di energia elettrica. La previsione di inversione del ciclo economico per il 2015 porta a prevedere una crescita positiva anche della domanda, con tassi però molto bassi. Il cambiamento della struttura della domanda e la maggior efficienza nei consumi di tutti i comparti fa prevedere un rimbalzo inferiore a quanto registrato dopo periodi di recessione passati. 6. Il sistema elettrico. Il 2014 si chiuderà con un’importante contrazione della produzione termoelettrica a gas a mercato, e nel 2015 la situazione potrebbe migliorare di ben poco. L’eccezionale producibilità idroelettrica è una determinante importante per il 2014, tuttavia la debolezza della domanda e la continua crescita strutturale della produzione rinnovabile rimangono gli elementi chiave per il futuro prossimo. 7. I mercati ambientali. Dal 2015 l’impatto del meccanismo CV sul prezzo elettrico all’ingrosso è azzerato. Le condizioni strutturali del mercato ETS (elevato surplus di quote) consentono solo una lieve ripresa del prezzo della CO2 nel 2015. 8. Appendice I - Il PUN 2014 9. Appendice II - Tabella sintetica degli indici previsivi

Newsletter Osservatorio Energia Year XVI n. 180

Published on: 09-24-2014

In questo numero: Energie rinnovabili e clima

  • Novità dalla conversione del decreto Competitività per fotovoltaico e autoconsumi. Aumentano le modalità per tagliare gli incentivi alla generazione solare, ma la decurtazione del 6-8% sembra la strada privilegiata, mentre si esclude chiaramente il pagamento degli oneri di rete e si pone un freno all’aumento degli oneri generali di sistema sugli autoconsumi di RIU e SEU.
  • Il Decreto Legge “Sblocca Italia” e la governance in materia di rifiuti. Il Governo punta ad aumentare la capacità di termovalorizzazione e a imprimere una svolta alla governance del settore, rendendo più flessibile lo spostamento dei rifiuti tra le regioni.
  • Market news. Prezzi degli EUA stabili nel corso dell’estate, ma con scambi abbastanza vivaci. Pubblicate le graduatorie dei bandi 2014 per gli incentivi alle rinnovabili elettriche.
  • Gas naturale
  • La regolazione dello stoccaggio e la sicurezza del sistema: due temi sempre più legati. Il sistema del gas italiano viene giudicato estremamente sicuro da parte dell’Autorità, soprattutto per via della riduzione della domanda: da qui la decisione di rivedere il quadro degli incentivi ai nuovi investimenti, anche se indicazioni contrarie provengono dal Governo.
  • Market news. A fronte di una domanda ancora in ribasso ripartono i prezzi: l’Italia penalizzata dalla riduzione delle importazioni dalla Russia con aumenti leggermente superiori.
  • Mercato elettrico
  • Il decreto Competitività e il mercato elettrico all’ingrosso. La rimozione delle macrozone Sicilia e Sardegna e l’estensione del regime di essenzialità in Sicilia sono destinate a dar luogo a un acceso dibattito.
  • Market news. L’estate fredda e piovosa deprime i consumi elettrici. PUN in ripresa a settembre in risposta all’aumento del prezzo gas.
  • Il mercato dei combustibili. Lo shale oil statunitense compensa la riduzione della produzione di Iraq e Libia, mentre si contrae ancora la domanda: l’eccesso di offerta annulla l’effetto delle tensioni geopolitiche sui prezzi.
  • Indice itec Progetto magi

    Newsletter Osservatorio Energia Year XVI n. 179

    Published on: 07-29-2014

    In this issue: Mercato unico europeo

  • Riforma delle Autorità indipendenti: un’occasione mancata. Le proposte del Governo aprono la riflessione sul design istituzionale delle Autorità indipendenti, mettendone a rischio l’indipendenza, ma perdendo l’occasione di affrontare il tema della responsabilizzazione del Regolatore.
  • Novità dall’Europa. Proseguono le attività sui codici di rete sull’armonizzazione delle strutture tariffarie della trasmissione e sull’emendamento al CAM sulla capacità aggiuntiva. Pubblicate le Raccomandazioni ACER sugli incentivi alle nuove infrastrutture.
  • Energie rinnovabili e clima
  • Tagliabollette: tanto rumore per nulla? Risparmi contenuti e necessità di ampie modifiche per via di alcune lacune e punti controversi: si complica il percorso per la riduzione del costo dell’energia per le PMI.
  • Market news. Prezzi degli EUA in risalita, in attesa del voto di ottobre sulla politica comunitaria per il clima 2030. Produzione eolica e idroelettrica di giugno 2014 in lieve calo su giugno 2013. Per i TEE, il contributo tariffario definitivo 2013 è significativamente più elevato rispetto al contributo dell’anno scorso, e in linea con il contributo preventivo 2014.
  • Mercato elettrico
  • Capacity payment: un cantiere ancora aperto. Dopo 11 anni di attesa il capacity market è approvato, ma il nuovo segmento “flessibile” allunga nuovamente il transitorio e aggiunge incertezze su tempi e risultati attesi.
  • Tre nuove proposte per gli sbilanciamenti delle rinnovabili. Pochi incentivi ma (forse) costi imputati comunque alle rinnovabili: l’Autorità in cerca di un compromesso accettabile.
  • Market news. Prosegue ininterrotto il calo della domanda non sostenuta dal clima. Il PUN torna a scendere, solo i prezzi delle isole in aumento.
  • Il mercato dei combustibili. I fondamentali più che le tensioni geopolitiche hanno influenzato l’andamento del prezzo nelle ultime settimane. Nonostante il peggioramento del quadro in Iraq, Libia e Nigeria, il prezzo del petrolio si è ridotto, con una marcata convergenza di Brent e WTI.
  • Gas naturale
  • Market news. Nuovo calo del termoelettrico. Prezzi in continua discesa, assegnata completamente la capacità di stoccaggio. Calo dell’import dalla Russia.
  • Indice itec Progetto magi

    Previsivo Osservatorio Energia - Year XI - n. 32 - July 2014

    Published on: 07-02-2014

    In this issue

      1. La previsione del prezzo all’ingrosso 2014. Il persistere di condizioni climatiche anomale e la ripresa economica che stenta a decollare portano a una revisione al ribasso della previsione di PUN.
      2. Il quadro macroeconomico. II rallentamento globale ostacola la ripresa italiana che sarà debole, nonostante gli indicatori congiunturali positivi.
      3. Il mercato del gas.Dopo la caduta di inizio anno, il prezzo del gas non si riprenderà fino all’inverno, quando la crisi russo-ucraina potrebbe aumentare l’instabilità dello scenario.
      4. La domanda di energia elettrica. La perdita di comparti industriali a causa della crisi e l’efficienza energetica portano alla stagnazione della domanda in un contesto di debole ripresa economica.
      5. Il sistema elettrico.La domanda elettrica debole e l’elevata idraulicità riducono lo spazio a mercato per gli impianti tradizionali.
      6. I mercati ambientali. Il mercato del carbonio attende le scelte di riforma del meccanismo ETS, mentre la revisione delle attese sul PUN ha un impatto debole sul valore dei CV.
      7. Gli altri mercati europei: il market coupling. L’analisi dei dati storici mostra che il market coupling riduce i flussi antieconomici e porta al pieno sfruttamento della capacità di scambio.
      8. Appendice I - Il PUN consuntivo gennaio-maggio 2014
      9. Appendice II - Tabella sintetica degli indici previsivi

    Newsletter Osservatorio Energia Year XVI n. 178

    Published on: 07-01-2014

    In this issue: Gas naturale

  • Mercato gas: nuove regole (e vecchi problemi?). Poca trasparenza, decisioni last minute, costi elevati, ancora troppi vincoli allo sviluppo della liquidità: il dibattito con gli operatori promosso da Osservatorio Energia.
  • Market news. Nonostante una ripresa dei consumi su base tendenziale, fermi su livelli storicamente ai minimi, i prezzi continuano la discesa: quasi nulli gli effetti della crisi ucraina.
  • Mercato elettrico
  • Capacity payment “flessibile”, un meccanismo virtuoso per nuovi investimenti. La spesa per il sistema dovrebbe essere compensata da minori costi di dispacciamento in futuro, nel sempre più difficile equilibrio del sistema elettrico, ma serve certezza per gli operatori.
  • Market news. Il caldo di giugno genera i primi segnali di ripresa della domanda elettrica, ma il PUN rimane sempre sotto i 50 €/MWh.
  • Il mercato dei combustibili. Le tensioni mediorientali hanno fatto immediatamente salire le quotazioni di Brent e WTI. Nonostante le preoccupazioni, la produzione OPEC è in crescita e continua la revisione al rialzo della previsione di produzione statunitense.
  • Energie rinnovabili e clima
  • Rifiuti 2030: discarica vicina allo zero. A luglio saranno presentati i nuovi obiettivi europei al 2030 in materia dei rifiuti. Si parla di almeno il 70% di recupero di materia e della quasi totale eliminazione della discarica.
  • Market news. Prezzi degli EUA in lieve risalita, definite le modalità di rimborso dei crediti spettanti ai nuovi entranti della Seconda Fase ETS. Produzione eolica e idroelettrica in calo sul 2013. A cavallo della conclusione dell’anno d’obbligo 2013, i prezzi dei TEE segnano una flessione.
  • Mercato unico europeo
  • Novità dall’Europa. In fase avanzata le consultazioni ENTSO-G sull’armonizzazione delle strutture tariffarie della trasmissione e sull’emendamento al CAM sulla capacità aggiuntiva. Le infrastrutture diventano il nuovo tema caldo.
  • Indice itec Progetto magi

    Newsletter Osservatorio Energia Year XVI n. 177

    Published on: 05-28-2014

    In this issue: Mercato unico europeo

  • Aiuti di Stato per energia e ambiente: più mercato. Incentivazione alle fonti rinnovabili, modulazione della tassazione diretta e indiretta a favore dell’industria energivora e incentivi all’adeguatezza: aiuti di Stato possibili nel rispetto del mercato.
  • Novità dall’Europa. Rallentano le attività sui codici di rete: ancora in corso di approvazione l’armonizzazione delle strutture tariffarie della trasmissione e l’emendamento al CAM sulla capacità aggiuntiva.
  • Energie rinnovabili e clima
  • ll Piano di gestione dei rifiuti urbani della Puglia. Recupero di materia spinto e utilizzo dei Combustibili Solidi Secondari sono gli strumenti scelti dalla Puglia per minimizzare lo smaltimento in discarica.
  • Teleriscaldamento: dibattito sulla regolazione nazionale. Se le proposte di regolazione soft sono condivise da regolatori e operatori del teleriscaldamento, quelle che toccano la regolazione tariffaria hanno prodotto un acceso dibattito.
  • Market news. I prezzi degli EUA si mantengono intorno a 5 €/tCO2, ulteriori indicazioni sull’utilizzo dei proventi d’asta da parte dell’Italia. Iniziati gli scambi di CV 2014. Nuova rubrica sull’andamento dei prezzi dei TEE e sulle novità relative al meccanismo.
  • Mercato elettrico
  • Market news. Domanda di nuovo in calo e anche il PUN non si riprende.
  • Il mercato dei combustibili. Continua la fase di stabilità del mercato. L’abbondanza di offerta e i dubbi sulla crescita della domanda asiatica mantengono bassa la volatilità dei prezzi e contengono l’impatto del rischio geopolitico russo.
  • Gas naturale
  • Market news. Il ritorno su temperature medie stabilizza la domanda ma il prezzo è ancora in calo.
  • Indice itec Progetto magi

    Newsletter Osservatorio Energia Year XVI n. 176

    Published on: 04-17-2014

    In this issue: Mercato elettrico

  • Riforme istituzionali: una nuova governance per le politiche energetiche? Senza un disegno organico e omogeneo difficilmente il processo potrà introdurre mutamenti radicali nell’attuale assetto, anche se molti sono gli ambiti in cui gli effetti delle riforme potrebbero contribuire a un’evoluzione, a partire da una maggiore efficacia ed efficienza nei procedimenti autorizzativi.
  • La riforma del dispacciamento italiano nel panorama europeo. La remunerazione dei servizi ancillari, l’articolazione delle offerte sul mercato e la progressiva responsabilizzazione di tutti gli utenti sono i tre filoni principali verso cui si sta muovendo la riforma, ancora lontana dall’assetto in essere e a tendere nei paesi europei.
  • Il Piano di Sviluppo 2014 di Terna. Domanda stagnante ma overgeneration in riduzione e possibilità di ricorso alla modulazione della generazione distribuita nei nuovi scenari di Terna.
  • Market news. Domanda e prezzi ai minimi, in uno scenario di ribasso comune a tutta Europa.
  • Il mercato dei combustibili. Continua la fase di stabilità: l’abbondanza di offerta e l’incertezza sulla crescita asiatica compensano le potenziali tensioni in arrivo dal fronte ucraino.
  • Energie rinnovabili e clima
  • ll Piano Regionale per la gestione dei rifiuti urbani della Campania. La Campania punta sulla termovalorizzazione per uscire in modo strutturale dall’emergenza rifiuti, ma i nuovi impianti tardano a essere realizzati e l’Unione Europea minaccia sanzioni per l’Italia.
  • Market news. La pubblicazione dei dati preliminari sulle emissioni 2013 fa di nuovo scendere il prezzo degli EUA, raffreddando gli entusiasmi per il backloading. I TEE nel recepimento della direttiva 27/2012. CECgas in discesa.
  • Gas naturale
  • Market news. Trend ancora fortemente in ribasso per domanda e prezzi, mentre aumentano gli oneri impropri.
  • Mercato unico europeo
  • Novità dall’Europa. Proseguono le attività sul codice di rete per l’armonizzazione delle tariffe di trasporto gas e per l’emendamento al CAM sulla capacità aggiuntiva. ACER lancia una consultazione preliminare sulla regolamentazione del trading e richiede a ENTSO-E diverse modifiche sul codice su Electricity Balancing.
  • Indice itec Progetto magi