Pubblicazioni

Newsletter Osservatorio Energia Anno IX n. 101

Home  » Pubblicazioni

Newsletter Osservatorio Energia Anno IX n. 101

pubblicato il 15-06-2007

In questo numero:

Regolamentazione

  • Liberalizzazione del 1 luglio: governo e autorità delineano il quadro. Un Decreto Legge urgente e transitorio definisce l’organizzazione del sistema e chiarisce l’importanza di garantire una non discriminazione dei fornitori rispetto alla proprietà della rete di distribuzione. Contemporaneamente una revisione da parte dell’AEEG delle tariffe di trasporto per i domestici, sposta i sussidi incrociati alle componenti di rete, rendendo possibile l’accesso al mercato libero anche per i consumatori minori, ma indebolendo di fatto l’obiettivo di efficienza.

  • Interrompibilità e crisi idroelettrica: novità regolatorie. Una delibera AEEG ha concesso a TERNA la possibilità di acquistare ulteriori 1000 MW di interrompibilità da subito, integrando il vecchio regime con il nuovo, previsto a partire dal 2008. Il carattere di urgenza con cui è stata vagliata la nuova disciplina e il superamento parziale delle condizioni di scarsità idroelettrica che avevano motivato il provvedimento, rischiano di rendere ancora l’acquisto di interrompibilità un servizio poco efficiente.

  • La qualità del servizio elettrico: innovazione ed evoluzione nel terzo periodo regolatorio. Il documento di consultazione AEEG del 4 aprile 2007 definisce gli obiettivi da perseguire in materia di qualità dei servizi di trasmissione, distribuzione, misura e vendita dell’energia elettrica per il terzo periodo regolatorio. Tra le più importanti novità l’estensione della regolazione al servizio di trasmissione e un maggiore stimolo agli investimenti in infrastrutture.

  • Imprese e Dinamiche Settoriali
  • Terminali GNL e conflitti ambientali: criticità e proposte di intervento. La casistica dei Terminali GNL può essere considerata paradigmatica sia sotto il profilo delle dinamiche di conflitto ambientale che delle criticità che emergono nell’uso degli strumenti di informazione e partecipazione previsti dai procedimenti autorizzativi. Le indicazioni di intervento proposte nell’articolo al fine di accrescere l’efficacia di questi strumenti, hanno una valenza generale che può essere estesa a molti altri casi di impianti e infrastrutture, non solo energetiche, che oggi sono oggetto di conflitto.

  • I dati economici 2006 di Terna. Il TSO ha conseguito nel corso del 2006 risultati finanziari in forte crescita, con ricavi in aumento del 21% e margine operativo lordo del 26%. La performance è legata a componenti non ricorrenti, all’ampliamento del perimetro di consolidamento e alla dinamica tariffaria. In particolare, le tariffe di trasmissione del 2006 sono cresciute del 7% in media, anche grazie a una modifica da parte dell’AEEG del mix delle componenti dei ricavi regolati a inizio di periodo di regolazione (2004), su cui però il regolatore non ha fornito chiarimenti.

  • Panorama Europeo
  • Europa in breve. Il primo rapporto sull’attuazione del Regolamento 1228/2003 evidenzia come le opportunità di scambio cross-border non siano ancora sfruttate appieno. Tra gli aspetti più critici in materia di scambi transfrontalieri si evidenziano i metodi di calcolo e allocazione della capacità ed i meccanismi di compensazione tra gestori della rete.

  • Struttura e Mercati
  • Il mercato dei combustibili. A maggio le quotazioni del Brent rimangono poco sotto ai 70 $ al barile. La rinnovata fiducia sulla tenuta dell’economia americana e la buona intonazione del ciclo economico mondiale sostengono la domanda dei combustibili. Continuano a crescere le quotazioni di gasolio e olio combustibile, mentre si assiste a una leggera contrazione dei prezzi dei carboni.

  • Il mercato dell’energia elettrica. La prima parte del mese di giugno mostra una lieve contrazione del PUN; il confronto con l’estero spiega gli elevati prezzi dei diritti di importazioni. Si assiste a un aumento del differenziale tra i prezzi delle tre macro zone Nord, Centro, Isole.

  • Il mercato del gas naturale. Non si arresta la contrazione dal fabbisogno di gas naturale. Scendono la produzione nazionale e le importazioni, anche a causa della mancata necessità di ripristinare le scorte. A maggio, resta invariato il prezzo medio alla frontiera, mentre continuano a ridursi leggermente i prezzi delle due gas release.

  • Indice Itec




    Documento soggetto a sottoscrizione