Pubblicazioni

Newsletter Osservatorio energia Anno XII n. 138

Home  » Pubblicazioni

Newsletter Osservatorio energia Anno XII n. 138

pubblicato il 30-11-2010

In questo numero:

Gas Naturale

  • Il “Target Model”. E’ iniziato il processo di costruzione del Codice di rete europeo, manca ancora però nel mercato del gas un modello unificato di riferimento. Sembra che l’ispirazione venga dal market coupling elettrico seppur con difficoltà per la mancanza di esperienza e la più ampia posta in gioco; i benefici risultano potenzialmente notevoli per l’Italia, meno per altri.

  • Il decreto stoccaggi: i primi provvedimenti di attuazione. L’Autorità pubblica le prime indicazioni per il funzionamento e la remunerazione dei servizi di stoccaggio e import virtuale, previsti nel decreto e disponibili da aprile 2011. Si cominciano a delineare le implicazioni del decreto, anche se la valutazione del suo impatto sul mercato rimane ancora difficile.

  • Market news. Domanda di gas in netto calo tendenziale (-10%), a causa dal crollo dei comparti termoelettrico (-15%) e distribuzione (-10%). Il prezzo medio del gas sugli hub europei è stabile a 18.9 €/ MWh e quello al PSV è in discesa a 24.5 €/MWh, anche grazie alle aspettative su una soluzione della questione Transitgas. Il GME annuncia il prossimo avvio della borsa spot del gas.

  • Mercato Elettrico
  • Il market coupling si sta definitivamente affermando come modalità standard di gestione delle interconnessioni. Anche in Italia: da gennaio 2011 è stata annunciata la partenza del market coupling con la Slovenia, tuttavia ancora sperimentale.

  • Market news. Nonostante i dati giornalieri mostrino un aumento della richiesta di energia in novembre continua il periodo ribassista sul mercato IPEX. Questa debolezza del mercato a pronti si riflette su quello a termine con prezzi del contratto Calendar2011 in forte discesa. Anche le principali piazze europee, a eccezione di Nordpool, mostrano una flessione nei prezzi baseload.

  • Il mercato dei combustibili. Si registrano dinamiche rialziste, pur con intensità differenziate: il Brent dopo aver toccato gli 88 $/bbl, da metà mese ha registrato un decremento. Viceversa continua il rally dei prezzi dei principali carboni che hanno registrato incrementi superiori al 10% rispetto alle quotazioni di ottobre.

  • Energie rinnovabili e clima
  • Market news. I prezzi dei permessi di emissione sono tornati a 15 €/tCO2, con un andamento in controtendenza rispetto a quello delle quotazioni petrolifere, e solo in parte coerente con quello dei prezzi dei CER. Sul mercato CV sembra essersi innescata una nuova dinamica ribassista, sebbene il prezzo di riferimento abbia subito una discesa molto lieve.

  • Imprese e istituzioni
  • Europa in breve. Liberalizzazione del mercato retail , iniziative regionali, strategia energetica comunitaria e infrastrutture europee sono stati i principali temi al centro dell’attenzione delle istituzioni europee nel corso dell’ultimo mese.

  • Indice Itec




    Documento soggetto a sottoscrizione
    Summary soggetto a registrazione