Pubblicazioni

Newsletter Osservatorio Energia Anno XV n. 162

Home  » Pubblicazioni

Newsletter Osservatorio Energia Anno XV n. 162

pubblicato il 30-01-2013

In questo numero:
Energie rinnovabili e clima

  • Aste e Registri: un primo risultato dei nuovi meccanismi incentivanti. Partecipazione inferiore alle attese nelle aste, ribassi rilevanti per alcune fonti, corsa per i registri dei piccoli impianti: gli operatori alle prese con i nuovi meccanismi.

  • Titoli di efficienza energetica: un meccanismo “difficile”. Il ridimensionamento degli obiettivi e l’aumento dell’offerta dovrebbero riportare il mercato in equilibrio, ma il complesso meccanismo verrà presto rivisto.

  • Market news. Sul mercato ETS prevalgono i segnali bearish che determinano una caduta del prezzo degli EUA. I prezzi dei CV si riallineano con il prezzo di ritiro 2013. Proposte AEEG per l’aggiornamento del CEC.

  • Gas naturale
  • Bilanciamento ex ante, ma solo per le emergenze. Il ruolo degli utenti resta secondario, viene proposto un sistema zonale e un pricing per fonte di approvvigionamento: la proposta è transitoria, ma esiste il rischio di allontanamento dagli standard europei.

  • Market news. Lo spread PSV-TTF si mantiene ai minimi sia per lo spot che per il forward, con consumi ancora in diminuzione, soprattutto per le centrali termoelettriche.

  • Mercato elettrico
  • Il possibile impatto del sistema di remunerazione della disponibilità di capacità. Il livello medio dei prezzi e il profilo orario atteso, le decisioni degli operatori circa l’effettiva partecipazione al mercato, le curve di domanda di Terna: elementi che potrebbero giocare un ruolo decisivo per la definizione dei premi annui in esito alle aste.

  • Market news. I primi consuntivi 2012 confermano il netto calo di domanda e produzione, e l’esplosione del fotovoltaico.

  • Il mercato dei combustibili. Il miglioramento delle borse mantiene alto il petrolio, nuovo calo per il carbone.

  • Mercato unico europeo
  • Dinamica M&A europea nel 2012: protagoniste reti e fonti rinnovabili. I capitali investiti rimangono stabili ma cambia la proprietà delle infrastrutture e della generazione verde.

  • Aggiornamento sui codici europei. In ritardo la procedura su tariffe gas, arriva invece in comitologia (primo caso) l’allocazione della capacità. Parte il procedimento per il bilanciamento elettrico.

  • Indice Itec
    Progetto Magi




    Documento soggetto a sottoscrizione
    Summary soggetto a registrazione