Pubblicazioni

Previsivo Osservatorio Energia - Anno IX - n. 27 - Ottobre 2012

Home  » Pubblicazioni

Previsivo Osservatorio Energia - Anno IX - n. 27 - Ottobre 2012

pubblicato il 31-10-2012

In questo numero


    1. La previsione del prezzo all’ingrosso per il 2013. L’elevata competizione su MGP mantiene, anche nel 2013, elevata la pressione sugli impianti a ciclo combinato. nonostante costi di generazione in riduzione, lo spark spread registra una nuova contrazione, con possibilità di recupero solo nell’ipotesi di un mercato gas più competitivo.
    2. Il quadro macroeconomico. Il deterioramento del quadro macroeconomico internazionale ha determinato una nuova revisione al ribasso circa l’andamento economico italiano nel 2013. permangano elementi di forte incertezza legati alla capacità di recuperare le perdite di produzione registrate nell’ultimo quadriennio e la possibilità di nuove manovre correttive.
    3. Il mercato delle commodity energetiche. Le tensioni lato offerta e l’elevata liquidità sui mercati che hanno determinato un nuovo incremento del prezzo del petrolio nel corso degli ultimi mesi, potrebbero attenuarsi nel 2013 portando a una correzione al ribasso delle quotazioni.
    4. Il mercato del gas. Alla previsione di un prezzo medio spot al PSV sostanzialmente stabile, rispetto a quanto osservato da marzo di quest’anno, si contrappone l’aspettativa di un prezzo per le centrali in discesa grazie soprattutto alla riduzione della componente indicizzata.
    5. la domanda di energia elettrica. il peggioramento del quadro macroeconomico nella seconda parte del 2012 avrà ripercussioni consistenti anche nel corso del 2013: a un consistente calo della domanda si accompagnerà la riduzione di intensità elettrica.
    6. Il sistema elettrico nel 2013. Nonostante la riduzione attesa di import, l’incremento della produzione da impianti rinnovabili comprimerà ulteriormente lo spazio di mercato per gli impianti termoelettrici.
    7. i mercato ambientali nel 2013. L’assegnazione della totalità dei permessi di emissione tramite asta contribuirà a far crescere gli oneri ambientali sia a carico degli impianti a ciclo combinato che a carbone, nonostante la riduzione dell’onere certificati verdi per il sistema.
    8. Appendice I: il PUN preconsuntivo 2012
    9. Appendice II: tabella sintetica degli indici previsivi




Documento soggetto a sottoscrizione
Summary soggetto a registrazione