Pubblicazioni

Ricerca tra le pubblicazioni di REF-E

Home  » Pubblicazioni

Download e ricerca delle pubblicazioni

 

Newsletter Osservatorio Energia Anno XX n. 219

Pubblicato il: 28-03-2018

in questo numero:
Gas naturale

  • Nuove dinamiche per il mercato del gas. Le recenti tensioni sui mercati del gas riportano l’attenzione sulla sicurezza e sulla flessibilità degli approvvigionamenti europei: in un mercato che sta abbandonando le logiche long-term a favore delle contrattazioni spot, saranno i prezzi degli hub e la volatilità del mercato a fornire i segnali per i nuovi investimenti infrastrutturali, con conseguenze importanti anche per i termoelettrici.
Mercato elettrico
  • Capacity market: verso il disegno definitivo. La consultazione di Terna aggiunge diverse novità al disegno del mercato, che derivano anche dall’interazione con la Commissione Europea: la partecipazione è estesa a tutte le risorse, ma con regole specifiche per la remunerazione della domanda, mentre l’introduzione delle nomina ex-post riduce i rischi per gli operatori in offerta. Rimane l’incertezza sui tempi di implementazione del meccanismo: sarà possibile arrivare a svolgere le aste entro il 2018?
  • Approvvigionamento di riserva dall’estero: un servizio poco trasparente e con potenziali distorsioni di MGP. Nel primo trimestre 2018 Terna ha riproposto la possibilità di approvvigionare risorse di riserva dalla Svizzera, un servizio attivato per la prima volta nel gennaio 2017. Il regolamento prevede che gli operatori offrano a prezzo nullo su MGP con un prevedibile impatto sul livello dei prezzi, spingendo a interrogarsi sull’effettiva necessità e sulla gestione di questa procedura, anche considerando la poca trasparenza sugli esiti raggiunti.
Energie rinnovabili ed efficienza
  • Rinnovabili elettriche: nuovi incentivi e strumenti per favorire la market parity. Tariffe ridotte, contratti a due vie, ritorno del fotovoltaico: la bozza del nuovo decreto rinnovabili apre a una nuova stagione di incentivi, ma il vincolo (invariato) alla spesa complessiva, l’incertezza sulle tempistiche di approvazione, la possibile introduzione di limiti zonali ne minano le potenzialità. Costi in riduzione e vicini ai prezzi di mercato, PPA, apertura a MSD sono le opzioni sempre più concrete per una partecipazione più attiva al mercato e un superamento degli incentivi, almeno per le fonti più mature.
Mercato GNL
  • Monitoraggio mercato globale. Nonostante le turbolenze che hanno coinvolto il mercato europeo nella seconda metà di febbraio, il 70% dei volumi scambiati sul mercato globale continua a essere diretto verso l’Estremo Oriente.
Gare gas
  • Monitoraggio gare gas. Le M&A continuano a ridisegnare la struttura del mercato più in fretta delle gare, per le quali si registrano ancora solo rinvii.

Energy Outlook n. 7 - Anno III

Pubblicato il: 12-03-2018

In questo numero: EXECUTIVE SUMMARY 1.SCENARIO MACROECONOMICO E COMMODITY

  • 2017 in ripresa, crescita all’1.5%
  • Le prospettive del mercato del lavoro
  • Petrolio verso un riequilibrio
  • Box 1. Il fracklog, la strategia per attendere prezzi migliori
  • Carbone mosso dalle policy cinesi
  • La riforma ETS accolta con segnali positivi dal mercato
  • 2.OUTLOOK PER IL MERCATO GAS
    • Mercato europeo: pesano le incertezze sulla produzione
    • Nel mercato italiano domanda termoelettrica in riduzione
    • Il prezzo del gas in Italia
    3.OUTLOOK PER IL MERCATO ELETTRICO
    • Mercato italiano: PUN in forte aumento nel 2017
    • I fondamentali del mercato elettrico
    4.ANALISI DI SENSITIVITA'
    Approfondimento 1. Algeria: nuovi progetti e strategie di esportazione
    Approfondimento 2. GNL globale: verso un mercato bilanciato?
    Approfondimento 3. Sicurezza e adeguatezza nel sistema elettrico nel 2018
    Approfondimento 4. I costi delle tecnologie rinnovabili
    APPENDICE 1 - Tabella di sintesi scenario Reference

    Newsletter Osservatorio Energia Anno XX n. 218

    Pubblicato il: 27-02-2018

    in questo numero:
    Mercato GNL

    • Il nodo infrastrutturale per il downstream del GNL in Italia. A un anno dal varo del Quadro Strategico Nazionale per i combustibili alternativi, l’approvvigionamento di GNL per usi finali continua a dipendere dalle forniture di autocisterne o serbatoi criogenici in isocontainer provenienti da terminali in Francia, Spagna e Belgio. L’impossibilità di dotare i terminali italiani di facilities per il caricamento di autocisterne e i tempi necessari per rendere operativi i depositi costieri e le metaniere SSLNG continuano a pesare sui costi di fornitura e sui potenziali di sviluppo del settore. A livello internazionale e europeo emergono intanto nuove soluzioni logistiche. La sfida delle iniziative italiane è quella di trovare soluzioni competitive che consentano al paese di superare il gap infrastrutturale senza continuare a dipendere in modo significativo da infrastrutture localizzate in altri paesi.
    • Monitoraggio mercato globale. Continua il trend di crescita della domanda e dei prezzi asiatici, con carichi destinati prevalentemente verso l’estremo oriente. Tra i progetti sembra sempre più concreta la possibilità che riceva a breve la FID il terminale di Krk, che potrebbe alterare gli equilibri del mercato del Mediterraneo.
    Mercato elettrico
    • Il capacity market: tra punti aperti e indicazioni europee. Dopo l’approvazione europea, mancano gli ultimi passi per l’implementazione del capacity market italiano, che si auspica in autunno per una prima delivery nel 2019: tra gli ultimi aspetti da discutere strike price, restituzioni uncovered e partecipazione della domanda. Dal panorama europeo intanto arrivano diversi spunti: l’approvazione di altri cinque meccanismi di tipologie diverse, la prima asta già effettuata in Irlanda in un meccanismo simile a quello italiano e gli ultimi risultati delle aste inglesi. Parallelamente l’Europa continua a lavorare sulle norme per la remunerazione della capacità che saranno contenute nel regolamento europeo sui mercati elettrici.
    • L’integrazione della generazione distribuita. Ospitiamo un contributo sulle problematiche aperte dalla crescita della generazione distribuita, sulle sfide aperte per l’integrazione delle relative risorse nei modelli di mercato esistenti e sulle soluzioni in discussione.
    Gare gas
    • Monitoraggio gare gas. Aggiornamenti tariffari, sulle norme che regolano le gare, sulle operazioni di M&A e sullo stato di avanzamento delle gare nei diversi ATEM.

    Energy Outlook n. 6 - Anno II

    Pubblicato il: 27-10-2017

    In questo numero: EXECUTIVE SUMMARY 1.SCENARIO MACROECONOMICO E COMMODITY

    • Un clima di fiducia accompagna la crescita dell’Italia
    • Gli scenari per il prossimo anno
    • Il Brent riprende la sua salita
    • Carbone ai massimi dal 2013
    2.OUTLOOK PER IL MERCATO GAS
    • Il mercato europeo
    • Il mercato italiano
    • Prezzi gas Italia
  • Costo di trasporto per i termoelettrici: pesa l’incentivazione all’efficienza energetica
  • 3.OUTLOOK PER IL MERCATO ELETTRICO
    • Il PUN e le sue componenti
    • Il dettaglio delle previsioni per mese, fascia e zona
    • Contendibile termoelettrico: alta incertezza in attesa dell’inverno
    • Box – Ipotesi stress test
    4.ANALISI DI SENSITIVITA'
    Approfondimento 1. Verso nuovi sistemi di gestione della capacità di trasporto
    Approfondimento 2. Il capacity market
    Approfondimento 3. Nucleare francese: incertezze e impatti sui mercati europei
    Approfondimento 4. Rimane alto il MSD grazie al calo della domanda contendibile
    APPENDICE 1 - Tabella di sintesi scenario Reference

    Energy Outlook n. 5 - Anno II

    Pubblicato il: 04-07-2017

    In questo numero: Executive Summary
    1.Scenario macroeconomico e commodity

    • L’Europa cresce ma non abbastanza
    • L’Italia segue sempre con fatica
    • Box - Gli eurobond e i rischi del debito italiano
    • L’altalena del Brent
    • Il prezzo del carbone: decide la Cina
    • Box - L’Europa rappresenta il 15% del mercato del carbone mondiale
    2.Outlook per il mercato gas
    • Il mercato europeo
    • Il mercato italiano
    • Prezzi gas Italia
    3.Outlook per il mercato elettrico
    • Il PUN e le sue componenti
    • Il dettaglio della previsione per mese, fascia e zona
    • La scarsità idroelettrica rinforza la domanda contendibile per il termoelettrico
    • Box - Sicilia: le attuali regole di mercato
    4.Analisi di sensitività
    Approfondimento 1. Evoluzione della generazione distribuita
    Approfondimento 2. La SEN 2017
    Appendice I – Tabella di sintesi scenario Reference

    Newsletter Osservatorio Energia Anno XIX n. 208

    Pubblicato il: 30-03-2017

    in questo numero: Energie rinnovabili ed efficienza

    • Prezzi TEE: verso un nuovo equilibrio guidato dai cambiamenti normativi. In attesa della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo decreto ministeriale sui Titoli di Efficienza Energetica (TEE) i frutti delle novità che il Governo intende introdurre si fanno sentire sempre più intensamente sui prezzi di scambio dei titoli. Sebbene infatti il nuovo decreto si faccia attendere, e i progetti presentati/approvati in queste settimane ricadano ancora sotto le regole “in scadenza”, come del resto i titoli emessi, gli operatori stanno già scontando l’effetto sui prezzi dell’introduzione delle nuove regole, le quali andranno a modificare le curve di domanda e di offerta di titoli, mentre la traiettoria degli obiettivi quantitativi annui viene solo lievemente rivista.
    • Primi passi per la regolazione del teleriscaldamento. Definizione di parametri stringenti di qualità commerciale, previsione di criteri per i costi di allacciamento e separazione contabile: si inizia a delineare il quadro della regolazione del servizio di teleriscaldamento, in attesa degli orientamenti sulle modalità di accesso alla rete per soggetti terzi.
    Mercato elettrico
    • I dettagli applicativi ancora aperti nelle recenti proposte di fine tuning del disegno del capacity market. Il disegno del capacity market italiano per l’adeguatezza è stato recentemente oggetto di numerose proposte di fine tuning in vista del probabile svolgimento delle prime aste, ma il disegno che ne deriverebbe sembra essere caratterizzato da diversi punti potenzialmente controversi riguardo i quali è probabile una prossima integrazione da parte di Terna e dell’Autorità: l’eventuale abilitazione volontaria su MSD delle UP da FRNP, il caso di UP da FRNP che ricevono incentivi non-GSE, l’effettivo contributo all’adeguatezza della CDP non qualificata in assenza di un perfetto funzionamento dello scarcity pricing, il trattamento delle UP CAR e delle autoproduzioni, il trattamento delle UP essenziali e il ruolo di MI.
    Gare gas
    • Monitoraggio gare gas. Di nuovo rinvii per i bandi pubblicati: Torino 2 prorogato a fine giugno, mentre Varese 2 a fine settembre.

    Energy Outlook n.4 - Anno II

    Pubblicato il: 08-03-2017

    In questo numero: EXECUTIVE SUMMARY 1.SCENARIO MACROECONOMICO E COMMODITY

    • L’economia italiana risale ma con basse pretese
    • Brexit e Trump sullo sfondo italiano
    • Crude oil: Trump verso Opec
    • ETS ancora non decolla
    • Carbone: tra Brent ed equilibri globali precari
    2.OUTLOOK PER IL MERCATO GAS
    • Gas tra dinamiche cross-commodity e limiti produttivi
    • Economia, clima ed effetto Francia ravvivano la domanda Italia
    • Italia: ancora sete di volumi spot
    3.OUTLOOK PER IL MERCATO ELETTRICO
    • PUN trainato dal gas
    • CSS contenuto senza contingency
    • Carbone compresso tra rinnovabili e CCGT
    4.ANALISI DI SENSITIVITA'
    Approfondimento 1. Adeguatezza del sistema italiano: overcapacity o scarsità?
    Approfondimento 2. Andamento dei volumi MSD
    Approfondimento 3. I possibili impatti del capacity market sui mercati spot
    Approfondimento 4. Coal-to-switching: rischi e impatti nel sistema europeo
    Approfondimento 5. Opportunità per il GNL: indicazioni dal mercato e potenziali sbocchi al PSV
    APPENDICE 1 - Tabella di sintesi scenario Reference

    Newsletter Osservatorio Energia Anno XIX n. 207

    Pubblicato il: 24-02-2017

    in questo numero: Mercato elettrico

    • Una nuova curva di domanda per il capacity market italiano. Di recente Terna ha posto in consultazione una metodologia semplificata per la costruzione della curva di domanda per area, relativamente al meccanismo di capacity market di prossima implementazione. La nuova metodologia mira a un maggiore controllo del livello di affidabilità del sistema: la misura della probabilità di perdita del carico (LOLE) non sembra tuttavia essere sufficiente, poiché non quantifica l’effettivo livello di energia non fornita e di conseguenza non valuta la sostenibilità per il sistema dei costi necessari a raggiungere l’adeguatezza. Tra gli aspetti positivi invece c’è il superamento della limitazione del precedente approccio per aree, che poteva portare a una sottostima del fabbisogno complessivo di capacità.
    • Serie di interventi per i consumatori non domestici legati al procedere delle trattative sugli Aiuti di Stato . Nel corso degli ultimi mesi il Governo e l’Autorità hanno emanato una serie di provvedimenti che consentono di sbloccare l’erogazione delle agevolazioni agli energivori, che ampliano le tempistiche per l’adeguamento delle RIU alla disciplina del TISDC e per l’implementazione della riforma degli OGS a carico dei consumatori non domestici prevista dal Milleproroghe 2015 e che spostano l’applicazione dei corrispettivi variabili degli OGS dai consumi ai soli prelievi di energia dalla rete. Questi provvedimenti vanno di pari passo con le trattative tra Governo e Commissione Europea sul processo di valutazione della legittimità degli Aiuti di Stato sul costo dell’energia per i consumatori industriali, che sembrano ormai giunte a uno stadio avanzato, anche se l’accordo definitivo potrebbe richiedere ancora qualche tempo. Infatti, tutti gli interventi mirano in qualche modo a sanare elementi di potenziale contrasto con la disciplina delineata nelle linee guida comunitarie sugli aiuti di Stato o sembrano il frutto del raggiungimento di un accordo tra Governo e Commissione.
    Gas naturale
    • Il mercato gas a quattro mesi dall’avvio del nuovo regime di bilanciamento. Nonostante i molti elementi innovativi e la liquidità crescente, il potenziale del mercato di bilanciamento sembra, a quattro mesi dal suo avvio, ancora largamente inespresso, con possibili margini di miglioramento dei segnali di prezzo. La strada del confronto tra RDB e shipper, avviata con una serie di incontri, sembra quella giusta anche per suggerire possibili evoluzioni del ruolo del RDB stesso.
    Gare gas
    • Monitoraggio gare gas. Confermate le offerte di Unareti (gruppo A2A) e 2i Rete Gas per Milano 1. Ancora rinvii dei termini di alcuni dei bandi già pubblicati.

    Newsletter Osservatorio Energia Anno XVIII n. 204-205

    Pubblicato il: 14-12-2016

    in questo numero: Mercato elettrico

    • Riduzione dell’export francese: un nuovo equilibrio per l’Europa?. Una riduzione strutturale di 12 GW della capacità nucleare francese implicherebbe un sostanziale ridisegno degli equilibri europei, che nel 2017 per l’Italia si concretizzerebbe in una riduzione di 15 TWh delle importazioni e quindi in una maggior domanda contendibile per il termoelettrico.
    • Capacity market: il disegno rivisto per una partenza dal 2017. Terna ha posto in consultazione la disciplina relativa capacity market, che presenta delle novità sostanziali rispetto al disegno originale. In apparenza più aperto alla competizione, il meccanismo presenta in realtà diversi vincoli che circoscrivono le possibilità di partecipazione: sarà necessario quindi verificarne la compatibilità con le linee guida europee.
    • Un nuovo paradigma regolatorio per i misuratori 2.0 . Il metodo di riconoscimento dei costi per i misuratori di seconda generazione rappresenta il primo passo verso un cambiamento radicale del paradigma regolatorio. I misuratori 2G, che dovranno soddisfare una serie di requisiti e performance richieste dall’Autorità, saranno riconosciuti attraverso una nuova metodologia, che rappresenta una leggera evoluzione rispetto all’approccio RAB-based, che tenderà poi nel 2020 all’approccio finale, il TOTEX.
    Gas naturale
    • Il Corridoio della Liquidità e il nuovo “Pacchetto Energia”: quali opportunità?. La proposta del Corridoio della Liquidità, se idoneamente strutturata e opportunamente promossa sui tavoli comunitari, potrebbe accrescere la competitività e la trasparenza su tratte di trasporto internazionale, contribuendo a ridurre i costi legati alle congestioni contrattuali, promuovendo l’Italia anche come “sperimentatore” di nuovi potenziali meccanismi di market design. Tuttavia vanno attentamente valutati gli impatti redistributivi nonché sull’evoluzione dell’equilibrio del mercato europeo.
    Energie rinnovabili ed efficienza
    • Meccanismo TEE: nuove regole e mercato esplosivo . Come già accadde nel 2012 il nuovo Decreto Ministeriale sui Titoli di Efficienza Energetica arriverà (sperabilmente) giusto in tempo per evitare brusche interruzioni del meccanismo, portando però in questo caso novità più radicali. La direzione generale è quella della semplificazione e del contenimento del costo, tramite una riduzione degli incentivi e degli obblighi in capo ai distributori.

    Newsletter Osservatorio Energia Anno XVIII n. 198

    Pubblicato il: 29-04-2016

    In questo numero: Mercato elettrico

    • Segnali contraddittori per l'Italia dall'indagine sui meccanismi di capacità. La Commissione Europea valuta positivamente il modello delle reliability options su cui si basa il capacity market italiano, ma vanno superate la mancata partecipazione diretta di demand-response e risorse cross-border, così come l'assenza di una valutazione preliminare dell'adeguatezza legata a un criterio legalmente vincolante..
    • Rilanciata l'interconnessione con la Tunisia, ma rinviati diversi interventi prioritari. I nuovi scenari di Terna incorporano il rilancio del progetto di interconnessione con la Tunisia ma ritardano diversi interventi prioritari e mantengono invariata l'evoluzione dei limiti di scambio fra le zone. La domanda elettrica dello scenario base torna ad incorporare tassi di crescita positiva mentre è più conservativa la stima della futura capacità eolica e fotovoltaica. La riduzione attesa delle emissioni di CO2 risulta anche da una massimizzazione di fatto degli scambi commerciali sulle interconnessioni estere.
    • Politica industriale: a rischio le misure a riduzione del costo dell'elettricità. Alla luce delle linee guida UE sugli aiuti di Stato, sicuramente gli aiuti per energivori e generazione distribuita dovranno limitarsi alla componente A3, ma molti altri aspetti sono ancora oggetto di contrattazione tra Governo e Commissione Europea.
    Energie rinnovabili, efficienza e ambiente Gas naturale
    • Monitoraggio Gare gas. I contenziosi si arricchiscono di un nuovo capitolo. Il TAR del Friuli Venezia Giulia ha respinto il ricorso presentato da Italgas per chiedere l'annullamento del bando della gara nell'ATEM di Udine 1, quindi la procedura per la presentazione del formulario di prequalifica resta valida.
    Indicatori Indice Itec Progetto Magi