Pubblicazioni

State and trends of Waste-to-Energy in Italy - A preliminary assessment - Working paper 9/13

Home  » Pubblicazioni

State and trends of Waste-to-Energy in Italy - A preliminary assessment - Working paper 9/13

pubblicato il 05-12-2013
Lo studio si basa sul disegno di due scenari di medio termine sulla gestione dei rifiuti in Italia, l’uno di buona performance, l’altro di ritardo nel raggiungere gli obiettivi comunitari. I risultati suggeriscono come il potenziale di recupero energetico e più nello specifico di termovalorizzazione possa provenire per larga parte dallo sfruttamento dei rifiuti speciali attualmente smaltiti in discarica. A riguardo, tuttavia, è necessario sviluppare approfondimenti sull’effettiva disponibilità dei suddetti flussi di rifiuti, e sulla possibilità che gli stessi siano destinati a recupero di materia.
Il confronto tra i flussi di rifiuti urbani potenzialmente trattabili nel medio termine, e la capacità di termovalorizzazione attuale segnala un evidente mismatch: la domanda di termovalorizzazione potrà essere più forte nelle regioni meridionali, mentre le regioni settentrionali si trovano già in una situazione di sovracapacità. Da questa prospettiva deriva una questione fondamentale: l’attuale sistema di gestione decentrato, fondato sul divieto di trasporto di rifiuti urbani tra regioni, è preferibile e più opportuno di un modello centralizzato, in cui la capacità di trattamento fosse concentrata in un numero relativamente ridotto di impianti? Quali sarebbero gli impatti economici e ambientali di un modello differente dall’attuale?


Documento soggetto a sottoscrizione
Summary soggetto a registrazione