Expertise

Scenari REF-E

Home  » Expertise  » Scenari REF-E

Scenario REF-E: aggiornamento di Novembre 2019

Il mese di novembre segna la partecipazione da parte degli operatori del mercato elettrico italiano alle aste del capacity market con delivery nel 2022 e 2023. Difatti, con l’approvazione della Commissione Europea e del decreto ministeriale pubblicato a luglio, Terna ha potuto procedere con le due aste, al fine di incentivare nuova capacità a gas ad entrare nel mercato e spingere verso un phase-out del carbone. Gli effetti sul mercato elettrico italiano saranno evidenti fin dal 2022 quando i nuovi investimenti entreranno a competere con i vecchi cicli combinati.

Gli attuali andamenti dei costi delle commodities puntano i riflettori sul coal switching price, incidendo sulla produzione a carbone non solo in Italia ma in tutta Europa, risentendo anche degli esiti del meccanismo di Market Stability Reserve.

Con un phase-out anticipato del carbone, tornano gli investimenti nel parco termoelettrico italiano negli anni successivi il capacity market, attraverso interventi di retrofit che rendono i cicli combinanti più efficienti e flessibili e consentono un vantaggio competitivo sul mercato del giorno prima (MGP) come sul mercato del dispacciamento (MSD).

La market parity delle fonti rinnovabili più mature, in particolare del fotovoltaico, si consolida gradualmente: assumendo un regime autorizzativo snello ed efficiente e un adeguato sviluppo delle infrastrutture di rete, lo scenario centrale REF-E prevede un progressivo sviluppo della produzione eolica e fotovoltaica anche in assenza di incentivi, capace di traguardare l'85% dell'obiettivo PNIEC al 2030. Per il pieno raggiungimento dei target sarebbe necessario un più veloce abbattimento dei costi delle tecnologie oppure l’uso di strumenti di sostegno integrativi, adeguatamente coordinati con le dinamiche di mercato.

L’ingresso di nuove fonti rinnovabili e in assenza di meccanismi di capacity remuneration dedicati a nuovi investimenti l’adeguatezza nel lungo periodo non è garantita.

Lo sviluppo di ecnologie per la flessibilità e in particolare dello storage è favorito dall'effetto dell'overgeneration sullo shape dei prezzi MGP e dai volumi crescenti per il bilanciamento sul mercato dei servizi di dispacciamento (MSD). Tuttavia, il completamento della riforma del dispacciamento e un’ulteriore riduzione dei costi delle tecnologie sembrano necessari per la fattibilità degli investimenti.

Numerosi gli approfondimenti di questa edizione:

  • Il capacity market avrà diversi effetti sul mercato elettrico italiano: nuova capacità entrante, il phase-out del carbone e i conseguenti effetti sul prezzo
  • gli effetti della market stability reserve, e i prezzi in discesa di gas e carbone
  • l’evoluzione del mix di generazione comprendente i retrofit di impianti esistenti, l’ingresso di nuovi OCGT per l’adeguatezza del sistema e lo sviluppo delle rinnovabili ha effetto sulle dinamiche del Clean Spark Spread (CSS)
  • la domanda elettrica è guidata dal grado di elettrificazione e dallo sviluppo di interventi di efficienza sui consumi finali
  • la decarbonizzazione è realizzata principalmente con lo sviluppo delle fonti rinnovabili e il consolidamento della quota della generazione gas
  • la penetrazione delle risorse rinnovabili in market parity, in via di consolidamento per le tecnologie più mature, porta al raggiungimento dell’85% dell’obbiettivo di produzione rinnovabile prevista dal PNIEC al 2030
  • per sostenere l’adeguatezza nel lungo periodo un nuovo meccanismo di capacity remuneration consentirà l’ingresso di nuovi impianti OCGT
  • le nuove tecnologie per la flessibilità, come lo storage elettrochimico e lo sviluppo della rete, giocano un ruolo chiave per l’integrazione delle rinnovabili nel sistema elettrico

Lo scenario Elfo++ è fruibile anche tramite Web App!


Gli scenari REF-E sono studi di mercato completi, elaborati quadrimestralmente, che prospettano l’evoluzione del mercato elettrico italiano con orizzonte al 2040. La documentazione che li accompagna mette il lettore nelle condizioni di approfondire le assunzioni metodologiche e la conoscenza dei principali risultati presentati. In particolare, gli scenari evidenziano:

  • i prezzi dei combustibili
  • la domanda di energia elettrica
  • lo sviluppo della rete di trasmissione
  • la capacità di produzione da fonti rinnovabili
  • la generazione termoelettrica
  • la strategia di mercato
  • la sicurezza e adeguatezza del sistema
Gli scenari REF-E nascono dalla conoscenza profonda e accurata delle esigenze di visione strategica di chi opera sui mercati energetici, sono prodotti informativi ricchi, dettagliati e solidi, in grado di rispondere in modo completo ed efficiente alle esigenze di chi li utilizza.

Contattaci per saperne di più.